Login  Registrazione  martedì 25 aprile 2017  
TMA Riduci
MINERALOGRAMMA: analisi del capello che evidenzia  i minerali nutrizionali e tossici presenti nel tuo corpo.  Scopri come farlo!

FEED Riduci
Nel Sito puoi trovare il Test del BMI, il Test Rischio Diabete e il Test Rischio Colesterolo. Articoli di Medicina Psicosomatica e Informazioni sul Training Autogeno!

Iscriviti alla Newsletter!
(Riceverai una newsletter al mese con tutti gli articoli pubblicati)


Per essere costantemente aggiornato iscriviti ai feed del sito:


macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

  Riduci
Studio scientifico americano conferma: il Ritalin blocca la crescita dei piccoli pazienti

Dopo la notizia del Prozac, una ricerca pubblicata ad agosto conferma i dubbi sull'utilità del Ritalin per la cura della sindrome da deficit dell'attenzione e iperattività.
Dopo i primi 3 anni dall’inizio dell’uso del Ritalin come farmaco per la sindrome da deficit di attenzione ed iperattività (ADHD) i ragazzi che usano questo farmaco sono all’incirca 2,5 centimetri più bassi e 2 chili meno pesanti dei loro coetanei, come mostra un importante studio scientifico americano.

I sintomi dell’ ADHD normalmente migliorano dopo che i bambini iniziano la terapia farmacologica con il Rritalin, ma questi (dubbi) benefici potrebbero avere un prezzo, come dice il Prof. James Swanson direttore del Child Development Center dell’ University of California, Irvine.
Intervistato Daniele J DeNoon, giornalista del WebMD medical news, il Prof. Swanson ha dichiarato: “Si, c’è una diminuizione della crescita legata ai farmaci per la terapia dell’ ADHD, che inizia dopo la prima somministrazione e tende ad accumularsi con gli anni. ”
Lo studio fa una foto della situazione dopo 3 anni dall’ inizio del trattamento e solo fra due anni potremo avere i dati dei risultati che si avranno dopo i 10 anni di terapia, quando i ragazzi avranno raggiunto la loro altezza definitiva; infatti, i ragazzi sono stati monitorati dal 1999 e avevano una età compresa tra i 7 e i 9 anni.
Swanson dice: “La domanda più importante è se ci saranno effetti sull’ altezza definitiva dei ragazzi. Non sappiamo se all’età di 18 anni avranno guadagnato l’altezza persa nella prima pubertà.”
I ritrovamenti sembrano mettere fine a decenni di dibattiti sugli effetti sulla crescita dei farmaci stimolanti usati nell’ ADHD. Meno di 10 anni fa un gruppo di medici dell’ Istituto Nazionale della Salute Americano aveva concluso che non ci sarebbero stati effetti dei farmaci sulla crescita a lungo termine dei piccoli pazienti. Questa opinione fu così pienamente accettata che gli autori dello studio - che includeva i più importanti ricercatori nel campo dell’ ADHD – non informarono i genitori del rischio che avrebbero potuto correre i figli.
Un’ altra teoria molto accettata era quella che suggeriva che fosse l’ ADHD stessa a bloccare la crescita dei bambini. Questa teoria è stata successivamente smentita da uno studio che ha mostrato che la “malattia” non viene spesso diagnosticata e quindi ci sono molti bambini malati che non prendono medicine; questi bambini non trattati crescono molto più velocemente dei bambini che prendono il Ritalin.
Dopo tre anni di trattamento la soppressione della crescita sembra raggiungere il suo massimo effetto, ciò mentre l’effetto del farmaco usato in questo studio – Ritalin a rilascio immediato, tre volte al giorno tutti i giorni dell’anno – sembra scomparire.
Swanson dice: “ Abbiamo studiato l’effetto del farmaco sul comportamento dei bambini e si è visto che questo effetto era sostanziale dopo 14 mesi, che si riduceva di poco dopo 24 mesi fino a sparire completamente dopo 36 mesi.”
Swanson e colleghi hanno comunque sottolineato che lo studio non ha testato il Ritalin a rilascio prolungato, che è il farmaco usato oggi nel trattamento dell’ ADHD.
Il Dr. Omar Khwaja, neurologo al Children's Hospital di Boston, lo scorso anno ha analizzato studi su diversi tipi di farmaci usati nell’ ADHD, è ha trovato una forte prova che questi farmaci bloccano la crescita. Infatti Khwaja e colleghi hanno calcolato un effetto sulla crescita che combacia quasi esattamente con quello mostrato dallo studio di Swanson. Ma anche Khwaja concorda con Swanson sul fatto che nessuno conosce ancora quali saranno gli effetti collaterali a lungo termine di questo farmaco.
Khwaja dice:” Anche se ci sarà il classico rimbalzo di crescita alla fina della pubertà, il giudizio è ancora sospeso. I genitori devono comunque essere consapevoli che questi farmaci stimolanti hanno portato benefici a molti bambini malati di ADHD, ma ci sono ragioni per essere cauti con tutti i farmaci che agiscono sul cervello. Il monitoraggio della crescita dovrebbe essere un pratica standard per tutti i bambini che prendono questi farmaci.”

Swanson e colleghi hanno riportato i risultati del loro studio nell’edizione di Agosto del Journal of the American Academy of Child and Adolescent Psychiatry. Altri risultati di questo importante studio dimostrano chi i farmaci stimolanti e la terapia comportamentale hanno lo stesso effetto sui bambini affetti da ADHD.

Bibliografia
Swanson, J.M. Journal of the American Academy of Child and Adolescent Psychiatry, August 2007; vol 46: pp 1014-1026. WebMD Medical News: "Do ADHD Drugs Stunt Kids' Growth?" May 1, 2006. James M. Swanson, PhD, professor of pediatrics and director, child development center, University of California, Irvine. Omar Khwaja, MD, PhD, attending physician in neurology, Children's Hospital, Boston.

Articolo scritto dal Dr. Daniele Aprile
Ultima revisione 18/03/2008



classifica Riduci

COMMENTI Riduci
0 commenti

I commenti sono moderati, potrebbe quindi servire un po' di tempo prima della loro pubblicazione. Per favore inserite il nome del vostro sito o blog, verrà inserito come link attivo.

Commenta Riduci




Invia

 

Link Riduci

PETIZIONI Riduci

  Riduci
Cos'e` l' Analisi Minerale del Capello o mineralogramma?

L'Analisi Minerale del Capello è un test analitico che saggia la composizione minerale del capello. Il Mineralogramma interpretato correttamente può fornire indicazioni del bilancio minerale, delle carenze o dell'eccesso di molti microelementi essenziali e tossici. Questo test quindi può aiutare seriamente il medico nel capire lo stato di salute e nutrizionale del paziente.

Trovate tutte le informazioni per eseguire il test alla pagina Mineralogramma



disclaimer  Riduci 
Disclaimer        Dichiarazione privacy        Politica editoriale e pubblicità       Mappa Sito

Licenza Creative Commons
Data ultima modifica 20/05/2007

   
Some Rights Reserved   Dichiarazione per la Privacy